sistemi-di-allerta-soglie-dimensionali

Da quando il nuovo Codice della Crisi d’impresa e dell’insolvenza (D.lgs. 12 gennaio 2019, n. 14, pubblicato in Gazz. Uff. 14 febbraio 2019, n. 6) è stato approvato dal Consiglio dei Ministri e pubblicato, i sistemi di allerta della crisi d’impresa sono stati recepiti dalla maggior parte degli imprenditori e professionisti come ulteriori oneri. Trattati come tali, in quanto comportano una pesante revisione dei sistemi organizzativi nelle PMI, i sistemi di allerta hanno suscitato un dibattito e una confusione tra i professionisti. Vedendo la riforma in quest’ottica di onere aggiuntivo alle già numerose pratiche obbligatorie che tengono impegnati gli studi professionali, si è dibattuto nell’immediato sulle soglie dimensionali richieste per la nomina del revisore unico o del sindaco.

Proviamo a fare chiarezza sul tema nei paragrafi successivi.

Soglie dimensionali nomina revisore unico srl 2019

Secondo la normativa originale (art. 2477 del Codice civile, modificato dall’art. 379 del nuovo Codice sulla crisi d’impresa e l’insolvenza) nelle società a responsabilità limitata e le società cooperative, è obbligatoria la nomina dell’organo di controllo o del revisore unico se la società:

  1. è tenuta alla redazione del bilancio consolidato;
  2. controlla una società obbligata alla revisione legale dei conti;
  3. ha superato per 2 esercizi consecutivi almeno uno dei seguenti parametri:
    • Euro 2 Mln attivo patrimoniale
    • Euro 2 Mln ricavi
    • Nr 10 dipendenti occupati in media nel periodo

Vedi anche il confronto aggiornato delle proposte di modifica delle soglie dimensionali riepilogato nella tabella in questo articolo.

Proposte di revisione delle soglie dimensionali

L’obbligo della nomina del revisore unico scatta quando si supera anche solo uno dei parametri indicati nel paragrafo precedente. La verifica del superamento dei parametri indicati deve essere effettuata, in prima applicazione, sui dati di bilancio 2017 e 2018. Infatti la norma prevede che, relativamente alla prima applicazione delle nuove disposizioni dell’art. 2477 C.C., si dovrà verificare il superamento delle soglie dimensionali nei due esercizi antecedenti alla scadenza del termine di 9 mesi previsto dal nuovo Codice (ovvero entro il 16 dicembre 2019).

Di conseguenza anche l’adeguamento della composizione degli organi sociali (l’organo di controllo interno ed il revisore unico) in base alle soglie sopra riportate è comunque obbligatorio entro lo stesso termine di 9 mesi dall’entrata in vigore dell’art. 379 del Codice della Crisi (entro il 16 dicembre 2019).

Attualmente le soglie dimensionali per la nomina del collegio sindacale o del revisore unico, sono state ritoccate al rialzo. Infatti, nei due emendamenti presentati dal DL 34/2019 (c.d. Decreto crescita) è prevede la modifica dell’art. 2477 cosi come riportato dal nuovo Codice della Crisi di impresa. L’intenzione di intervenire sull’estensione dell’obbligo di nomina del revisore era stata anticipata  dal viceministro dell’Economia Garavaglia. Secondo il viceministro, un’impresa di…

L’articolo Sistemi di allerta: soglie dimensionali si trova su SISTEMI DI ALLERTA.